Scapigliata, lisciata Taste it ...

Örvar Þóreyjarson Smárason

Scapigliata, lisciata

Quali sogni si agitano dietro gli occhi di una fanciulla addormentata su un letto che troneggia al centro di una grande biblioteca ?
Forse le due creature immateriali che volteggiano sugli scaffali, scorrono le pagine e si insinuano nei racconti di quelle migliaia di libri ne sanno qualcosa.
E forse quei sogni sono gli stessi del povero tapino a forma di lepre che giace sul pavimento, accanto al letto, immerso in una pozza di sangue, uscito di certo da una di quelle storie.
Con Scapigliata, lisciata Örvar Þóreyjarson Smárason è al suo esordio letterario: uno stile caldo, intenso e vagamente illogico. Un romanzo breve composto sullo stesso registro della musica della sua band islandese, i Múm.

Traduzione di Silvia Cosimini

Collana "Paprika” - 86 pp. | € 8,50